Casa Astra ha aperto il primo maggio del 2004 a Ligornetto su impulso del Movimento dei Senza Voce.
Rivelatasi presto insufficiente nell’offerta, e dopo una raccolta fondi durata anni e giunta a buon fine grazie a molte persone comuni, a premi ottenuti per l’attività svolta (come il Premio Premio Raiffeisen 2014 per “l’esempio di concreto sostegno a persone in difficoltà”), a una raccolta fondi sostenuta dalle parrocchie di Balerna e Mendrisio e a un contributo da parte del Comune di Mendrisio, si è trasferita a inizio dicembre del 2014 in una nuova sede, a Mendrisio nell’ex Osteria del Ponte. La raccolta ha permesso di versare l’anticipo per l’acquisto della nuova struttura.
La raccolta fondi ha impegnato il Movimento dei Senza Voce nell’illustrare le esigenze, i motivi della necessità di una sede più capiente e gli intenti a breve e lungo termine.
Aperta 365 giorni all’anno, Casa Astra vede la presenza di operatori 24 ore al giorno. La struttura non offre solo vitto e alloggio ma anche un servizio di accompagnamento, attraverso i suoi collaboratori e volontari, alla risoluzione dei problemi più urgenti (ricerca di un alloggio, presa di contatto con i Servizi sul territorio, disbrigo di questioni burocratiche e, soprattutto, ascolto.